Sport e adrenalina: utili alleati per proteggere il nostro organismo dai tumori

Sport e adrenalina: utili alleati per proteggere il nostro organismo dai tumori

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Copenaghen ha scoperto che la produzione di adrenalina potrebbe influenzare lo sviluppo di cancro e metastasi.

L’adrenalina prodotta dall’attività fisica potrebbe essere un utile alleata per proteggere il nostro organismo dalle cellule cancerogene.

Lo afferma uno studio ancora in fase sperimentale appena pubblicato sulla rivista “Cell Metabolism” da un gruppo di ricercatori dell’Università di Copenaghen.

La ricerca è condotta su due gruppi di topi ai quali vengono impiantate cellule di melanoma e divisi in due gabbie, dove il primo gruppo ha la possibilità di muoversi grazie a ruote usate abitualmente per i criceti, mentre il secondo non ha possibilità di fare esercizio.

Dopo un mese si è visto che l’insorgenza di tumori e metastasi è risultata decisamente inferiore negli animali del primo gruppo, nei quali dalle analisi del sangue è stato rilevato un tasso più alto di adrenalina. L’ormone in questione, infatti, sarebbe stato in grado di produrre una molecola chiamata interleuchina 6 insieme a un particolare componente del sistema immunitario. Un esperimento eseguito in un secondo momento ha stabilito che è stata proprio l’adrenalina la principale responsabile di questo ruolo protettivo dell’organismo.

“Questi risultati mostrano che i topi che fanno esercizio fisico hanno una notevole riduzione del cancro – afferma Pernille Hojman, ricercatrice dell’Università di Copenhagen – Bisogna però ricordarsi che siamo ancora in una fase sperimentale e non è possibile stabilire con certezza se il meccanismo sia applicabile anche nell’uomo, anche se è noto da tempo che praticare sport, specialmente quello moderatamente intenso, aumenta la produzione di adrenalina”.

Resta quindi da capire se tali reazioni possono essere confermate anche sul corpo umano e per quali tipi di tumore sarebbero valide, senza dimenticare comunque che ulteriori ricerche avevano già evidenziato come l’attività fisica potesse ridurre l’incidenza del cancro del colon, dell’endometrio e del seno.

Oltre alle sue riconosciute validità sulla nostra salute, la produzione di adrenalina, non ha solo risultati a livello fisico, ma apporta anche un benessere mentale. Sull’American Journal of Medicine è stato pubblicato un ulteriore studio in cui è mostrato che il rischio di depressione nelle persone sportive è dimezzato. Ma non solo, va ricordato anche che l’esercizio fisico è utile per prevenire attacchi cardiaci e per prevenire l’insorgenza di osteoporosi.

Dott.ssa Martina Laccisaglia
Centro Studi Comunicazione sul Farmaco, Salute e Società – Università Statale di Milano

Fonte:

Line Pedersen, Manja Idorn, Gitte H. Olofsson, Bente K. Pedersen, Per thor Straten, Pernille Hojman: “Voluntary Running Suppresses Tumor Growth through Epinephrine- and IL-6-Dependent NK Cell Mobilization and Redistribution”, Cell Metabolism, 2016
The following two tabs change content below.

Redazione Sanifutura

Redazione