fbpx
Over 50

Asma: la vitamina D ne attenua gli attacchi

Asma: la vitamina D ne attenua gli attacchi

Secondo un recente studio inglese, la vitamina D potrebbe ridurre il rischio di attacchi acuti nei pazienti che soffrono di asma.

È quanto dicono i risultati di uno studio condotto dai ricercatori della Queen Mary University di Londra, presentato recentemente al congresso della European Respiratory Society.

Cos’è l’asma

Dispnea, mancanza di respiro, tosse, dolore toracico e senso di oppressione sono tutti sintomi tipici dell’asma.

L’asma è una patologia di origine infiammatoria dovuta alla sensibilizzazione che si viene a creare nel nostro organismo nei confronti di alcune tipologie particolari di allergeni e che ostruisce, di solito reversibilmente, le vie aree inferiori.

Attualmente la scienza sta tentando di trovare delle terapie naturali a questa patologia e l’interessante scoperta fatta dallo studio londinese sembrerebbe confermare una possibile soluzione: la vitamina D, infatti, aiuterebbe ad attenuare l’asma.

Vitamina D ed asma: i risultati dello studio

Guidati da Adrian Martineau, i ricercatori della Queen Mary University hanno condotto una revisione di ricerche precedenti in materia e preso in considerazione i dati di nove studi a cui avevano partecipato complessivamente oltre mille soggetti tra adulti e bambini.

I soggetti sono stati divisi in due gruppi: entrambi prendevano farmaci per combattere l’asma, ma al primo gruppo, era prescritta anche l’assunzione di integratori di vitamina D, mentre al secondo un placebo.

I pazienti, al termine dello studio, hanno tutti continuano ad assumere la terapia standard all’asma, ma in coloro che avevano assunto vitamina D si sono osservati livelli di asma più lievi e moderati. Infatti, il rischio di ricovero ospedaliero o visita al pronto soccorso a causa di attacchi acuti è risultato ridotto dal 6% al 3%.

Inoltre non sono stati osservati effetti collaterali dall’uso di vitamina D, che tuttavia, come commentato dal responsabile della ricerca, Adrian Martineu,: “Non è chiaro se l’assunzione di questa vitamina possa ridurre il rischio in tutti i pazienti, o se questo effetto riguardi solo coloro che presentano bassi livelli di vitamina D”.

La vitamina D

La vitamina D, oltre ad essere importante per le ossa, svolge anche un effetto protettivo per il cuore, in quanto agisce sul controllo della pressione sanguigna. Inoltre svolge un ruolo importante anche per quanto riguarda la prevenzione di alcune patologie tumorali e autoimmuni.

La vitamina D può generalmente essere assunta come integratore, ma il nostro organismo la sintetizza già di per sé quando ci esponiamo alla luce del sole o consumiamo specifici alimenti come pesce grasso, uova, fegato e verdure verdi.

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.

0 Condivisioni