fbpx
Bimbi

“Avrai un fratellino”: come comportarsi con il primogenito?

L’arrivo di un neonato in famiglia scatenerà la gelosia di vostro figlio: è importante che i genitori siano preparati a gestire la situazione. Ecco i migliori consigli.

L’arrivo di un fratellino o di una sorellina nella vita di un bambino può essere un evento traumatico, che rende vane le sicurezze da lui acquisite fino a quel momento.

Quando il nuovo bimbo arriverà infatti, per la prima volta il primogenito non avrà più mamma e papà tutti per sé e questo scatenerà inevitabilmente la sua gelosia.

È importante quindi che i genitori si facciano trovare preparati all’annuncio e al periodo successivo, che può essere anche piuttosto difficile.

Come dirglielo?

Innanzitutto bisogna prestare attenzione a come gli si da la notizia. Presentare il nuovo fratellino come un compagno di giochi è sbagliato, perché per il bambino potrebbe essere molto deludente scoprire che in realtà il neonato non fa altro che mangiare, dormire e piangere.

La notizia va comunicata con parole semplici ed è importante che a farlo siano i genitori: se il bimbo dovesse venire a saperlo da qualcun altro infatti, potrebbe perdere fiducia in loro.

È molto probabile che un bimbo molto piccolo all’inizio si senta tradito o rimpiazzato, ed è compito di mamma e papà cercare di rassicurarlo dicendogli che il loro amore per lui non cambierà.

Prepararlo al nuovo arrivo

Per spiegare al bambino quello che sta per accadere, potreste leggergli dei libri sull’argomento: storie che parlano di un nuovo arrivo in famiglia, fiabe di fratelli e sorelle o libri-gioco che permettono di interagire con le pagine (vedi sotto per suggerimenti).

Se il futuro fratello maggiore si dimostra ben disposto, potreste anche coinvolgerlo nei preparativi, come l’acquisto di vestitini e l’allestimento della culla.

È consigliabile inoltre spiegargli in anticipo che quando sarà il momento la mamma dovrà andare all’ospedale, ma starà bene: il bimbo potrà venire a trovarvi e dopo qualche giorno tornerete tutti a casa.

Il momento della nascita

Quando state per andare in ospedale, se è possibile, salutate il bambino, se invece dorme potreste lasciargli un biglietto per spiegare cos’è successo e assicurargli che vi rivedrete presto.

Quando il vostro nuovo bimbo sarà nato e il maggiore arriverà per fargli visita, è necessario lasciargli il suo tempo e non forzarlo a fare ciò che non vuole.

Se invece scegliete di farlo aspettare a casa, fate in modo che sia presente al momento in cui tornate, perché se arriva quando il fratellino è già a casa potrebbe vederlo come un intruso.

Potreste anche pensare di portare al fratello maggiore un regalino e dirgli che è da parte del neonato: questo favorirà l’instaurarsi di un buon rapporto tra i due neo fratellini.

“Io non lo voglio”

Che vostro figlio soffra per il nuovo arrivo è una cosa del tutto normale: si sentirà minacciato dalla nuova presenza e diventerà insicuro nel suo rapporto coi genitori. Domande come “possiamo restituirlo?” dal suo punto di vista sono del tutto lecite.

In molti casi il bambino mostra una regressione e torna a comportarsi come un bimbo piccoli per mostrare le sue insicurezze: potrebbe bagnare il letto, frignare per niente, chiedere il ciuccio o volere il pannolino. In altri invece potrebbe diventare dispettoso o avere attacchi di rabbia.

In entrambi i casi comunque non bisogna spaventarsi perché nella quasi totalità dei casi si tratta di una situazione temporanea che si risolve da sola.

Conclusioni

Come sostiene la psicologa Raffaella Scalisi: “la gelosia è una fase normale che va rispettata”.

I genitori devono comunque ricordarsi di avere due figli, e ricavarsi dei momenti da dedicare esclusivamente al maggiore. Inoltre, è possibile dividersi i compiti: mentre la mamma allatta il neonato ad esempio, il papà potrebbe giocare con il primogenito o portarlo a fare una passeggiata.

Ecco alcuni suggerimenti di libri molto carini e davvero utili rivolti al fratello maggiore:

– “È in arrivo un bambino” 

– “Fra le mie braccia” 

– “Io e il mio bebè”.

 

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.

4 Condivisioni