Come prevenire l’invecchiamento

Come prevenire l’invecchiamento

Invecchiare è qualcosa che non possiamo evitare. Possiamo però rallentare e gestire l’invecchiamento. Molti studi oggi stanno dimostrando come basta rispettare semplici regole per usurare meno il nostro organismo e restare giovani più a lungo.

 

Invecchiare è qualcosa che non possiamo evitare. Possiamo però rallentare e gestire l’invecchiamento.
Prendiamo ad esempio un appartamento: anche lui invecchia. L’usura delle guarnizioni e del pavimento, l’umidità che penetra nelle pareti, la polvere, le incrostazioni,.. tutti segni dell’invecchiamento della casa.
Eppure se ogni giorno dedichiamo del tempo per tenerla pulita e rimettere ordine l’invecchiamento sarà più lento e l’usura delle cose si farà sentire di meno. Da un punto di vista fisico l’invecchiamento è l’aumento di entropia. Una parola tecnica per definire il disordine. L’energia infatti tende naturalmente al disordine e qualsiasi processo che mantenga l’ordine in un sistema si chiama sistema anti entropico.
Senza entrare nei dettagli lo stesso accade anche al nostro corpo: con l’età e l’usura le cellule scivolano verso uno stato di progressivo disordine, si generano accumuli di tossine, le reazioni chimiche non avvengono più con la stessa efficienza iniziale e così tutte le funzioni biologiche rallentano portando ad una progressiva perdita di elasticità e resistenza dei nostri tessuti.
L’usura non è solo delle cellule ma coinvolge pesantemente anche lo spazio interstiziale che c’è tra una cellula e l’altra e che provvede a fornire nutrimento e ossigeno. E’ anche il luogo dove la cellula elimina le scorie del suo metabolismo. E’ quindi importantissimo il ricambio dell’acqua per tenere pulito ed efficiente l’ambiente in cui vivono le cellule.
Dobbiamo trattarci esattamente come un appartamento, non perdere giorno in cui non mettiamo ordine dentro noi stessi e ogni tanto, le famose pulizie di primavera, con cui aiutiamo il nostro organismo a rigenerarsi. E’ un processo complesso che anno dopo anno diventa sempre più difficile ma stimolare la rigenerazione delle cellule è paragonabile ad una ritintura delle pareti o alla sostituzione di qualche guarnizione negli elettrodomestici.

Come fare? La scienza sta fornendo sempre nuove e più efficaci risposte, ve ne daremo conto con i prossimi articoli, intanto vi segnaliamo la ricerca del dottor James Brown della School of Life and Health Sciences alla Aston University di Birmingam che ha presentato all’edizione 2014 del British Science Festival un’interessante ricerca nella quale dimostra tutti i benefici della camminata.
L’esercizio fisico, il bere molta acqua ed una corretta dieta con poche proteine animali previene l’obesità e il diabete, riduce il rischio di alcuni tipi di cancro, allevia la depressione e l’ansia, aumenta la mobilità e riduce le probabilità di fratture dell’anca, riduce il dolore artritico e migliora le funzioni cerebrali.
Un consiglio quindi, leggete pure i nostri articoli ma non senza aver fatto prima una bella passeggiata.

 

Fonti:

The telegraph – http://www.telegraph.co.uk/health/healthnews/11088653/Daily-walk-is-like-a-magic-pill-to-slow-ageing.html

 

The following two tabs change content below.

Redazione Sanifutura

Redazione