Come proteggere la pelle con sostanze naturali

Come proteggere la pelle con sostanze naturali

La pelle è l’organo più esteso del corpo umano e gode di due proprietà fondamentali e straordinarie: l’autoriparazione (si rigenera in seguito ad una lesione) e l‘estensibilità (si adatta perfettamente alle variazioni della dimensione corporea che subentrano nel corso della vita).

La pelle assolve a numerose e importantissime funzioni:

  • – Ci protegge da traumi,
  • – Partecipa al meccanismo della termoregolazione
  • – Coordina la risposta immune contro tumori ed agenti patogeni.
  • – E’ un’ importante riserva lipidica.
  • – Funzione sensoriale: con il suo strato più superficiale registra e trasmette stimoli

Visto la sua importanza è fondamentale prendersene cura. Scopriamo alcune sostanze naturali che possono aiutarci:

Olio di mandorle

L’olio di mandorle viene da Oleum amygdalae. Ha proprietà emollienti e sclerosanti, che sono state utilizzate per migliorare la carnagione e il tono della pelle. In uno studio non randomizzato, Tashan e Kafkasli (2012) hanno dimostrato che il massaggio con olio di mandorle amare può essere efficace nel ridurre la visibilità delle smagliature gravidiche correnti e nella prevenzione . Altre formulazioni hanno dimostrato di lenire il prurito. In uno studio di Sultana è stato dimostrato che l’olio di mandorle topico previene il danno strutturale causato dall’irradiazione UV .

Burro di karitè

Il burro di karitè viene estratto dai chicchi dell’albero di sheu (Vitellaria paradoxa). Il burro di karitè è composto da trigliceridi con acidi grassi come l’ oleico, lo stearico, il linoleico e il palmitico, oltre a composti insaponificabili . Il burro di karitè è spesso usato nell’industria cosmetica perchè possiede potenti proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti. Nello studio

Olio di jojoba

Il jojoba (Simmondsia chinensis) è una pianta perenne a lunga durata, resistente alla siccità. L’olio di jojoba presenta un’elevata stabilità ossidativa e resistenza alla degradazione. E’ ampiamente usato in formule cosmetiche come creme solari e creme idratanti. È stato dimostrato che è efficace nel migliorare l’assorbimento dei farmaci topici. L’alto contenuto di esteri di cera rende l’olio di jojoba una buona opzione di riparazione per dermatosi con barriere cutanee alterate, come la dermatite. L’olio di jojoba ha anche un comprovato effetto anti-infiammatorio, con potenziali usi in una varietà di condizioni della pelle tra cui infezioni e invecchiamento della pelle.

Olio di semi di girasole

L’olio di semi di girasole proviene dai semi di Helianthus annus. I componenti dell’olio di girasole sono costituiti principalmente da acido oleico e linoleico. L’olio di girasole è un ingrediente adatto nei prodotti per la pelle grazie ai benefici positivi dell’acido linoleico. È stato dimostrato che l’olio di semi di girasole migliora l’idratazione della pelle dell’adulto senza indurre eritema. L’olio di semi di girasole ha anche mostrato un effetto chemiopreventivo della pelle. Il sesamolo, uno dei suoi componenti, ha un ruolo specifico negli effetti chemiopreventivi

La pelle è l’organo più esteso del corpo umano e soprattutto quando ci si sottopone a terapie oncologiche, può manifestare delle importanti e fastidiose alterazioni.

Esistono già sul mercato trattamenti dermatologici e prodotti per la cura della pelle che utilizzano questi oli che possono aiutare a prevenire e lenire gli effetti collaterali cutanei.

Fonti

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5796020/

The following two tabs change content below.