Quali sono le principali opzioni per scegliere l’acqua da bere in casa

0
678 views
Quali sono le principali opzioni per scegliere l'acqua da bere in casa

L’acqua è un meraviglioso elemento, ci permea e sostiene in così tanti modi che non si può descrivere compiutamente.

Elemento primario, portatore di vita quando abbondante e puro, tanto distruttivo e pericoloso se inquinato e fuori controllo.

In molte parti del mondo è una risorsa scarsa, in poche e fortunate isole felici, è abbondante e di qualità eccezionale.

L’Italia ha delle riserve idriche tra le migliori. Per esempio la NASA compra l’acqua per la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) in Piemonte (a 5000 $ al litro!) e nei film, o semplicemente viaggiando per il mondo, troverete la più famosa tra le acque minerali italiane, sulle tavole più sofisticate.

Certo siamo fortunati, ma anche viziati, da tanta qualità così cerchiamo sempre di migliorare, temiamo contaminazioni, non amiamo l’idea che la nostra acqua possa contenere sostanze pericolose.

Perciò, anche in quest’isola felice, proliferano numerosi sistemi di trattamento acque.

Ecco qualche suggerimento per districarsi tra le possibili soluzioni, tra quelle che ritengo personalmente valide e  disponibili al grande pubblico.

Le principali soluzioni per il trattamento delle acque domestiche

L’acqua minerale in bottiglia

Chi di noi non ha provato la sensazione di sicurezza che deriva dal bere dell’acqua in bottiglia?

Parlando con vari esperti, per lungo tempo, mi sono fatto un’ opinione.

L’acqua in bottiglie di vetro è sempre il massimo, nonostante il maggior prezzo.

Vanno benissimo anche le classiche bottiglie di PET, che hanno sostituito l’obsoleto PVC a tutto vantaggio dell’ambiente e del gusto.

Come qualità, data per scontata la purezza microbiologica, va letta l’etichetta con le indicazioni sulla presenza dei minerali e del residuo fisso. Quest’ultimo sembra sia da prediligere intorno ai 50 mg/l (oligominerale) per le esigenze quotidiane.

È vero anche che è la presenza dei minerali che qualifica un’acqua e perciò tutte le più rinomate superano questo valore di molte volte.

Le brocche filtranti a carboni attivi

Ottimo strumento di filtraggio soprattutto se si desidera alleggerire l’acqua per prepararsi una tisana o un tè di maggior qualità.

È però uno strumento sofisticato che necessita di attenzioni, manutenzione e cura. Non va mai lasciata asciugare, va tenuta preferibilmente in frigorifero e sostituito il filtro con la regolarità suggerita dal costruttore.

Le consiglio alle persone attente e precise.

I filtri a osmosi inversa

Tra le opzioni disponibili è la più impegnativa e sofisticata, sviluppata per estrarre acqua potabile dal mare, è generalmente installata sotto la cucina e la manutenzione deve essere effettuata, da personale qualificato, con cadenze precise. Costano molto per impianto e manutenzione ma garantiscono che l’acqua, filtrata ad altissima pressione, sia pura al punto che per berla è necessario rimineralizzarla.

Filtri ionici o magnetici

Li amo molto, anche se  Wikipedia li definisce “non provati scientificamente”. Vengono venduti all’interno di dispositivi di vario genere e vanno installati dall’idraulico a monte dell’impianto.

Si tratta di un dispositivo magnetico che trasforma il calcare in Aragonite, palline di calcio, che invece di attaccarsi alle tubature fluttuano libere di essere facilmente bloccate dai filtrini dei rubinetti.

 L’acqua dell’acquedotto

Che acqua bevo io?

Beh sono fortunato, vivo a Milano, qui già lo stesso Leonardo da Vinci definiva la nostra acqua “l’Oro di Milano”.

Abbiamo un’acquedotto molto controllato con innumerevoli strumenti di analisi. Quello che preferisco è la vasca delle trote.

Sembra infatti che per monitorare la qualità in tempo reale, utilizzino delle vasche parallele al flusso principale piene di questi sensibilissimi pesci, che al minimo accenno di variazione peggiorativa, cambiano assetto di nuoto facendo scattare immediatamente il blocco bel pozzo interessato.

Se l’acqua che bevo è del nostro sottosuolo, l’acqua minerale che amo è comunque quella delle nostre montagne.

The following two tabs change content below.
Christian Fogh

Christian Fogh

Architetto - Ph.D. Libero professionista impegnato in progettazione architettonica, costruzione e gestione edilizia, Interior design, Consulenza energetica.
214 Condivisioni