fbpx
Bimbi

Cameretta a misura di bambino: il metodo Montessori

La cameretta in stile Montessori è un ambiente stimolante dedicato ai più piccoli dove tutto è alla loro portata, dal letto all’armadio. Uno spazio strutturato, ricco di stimoli e materiali naturali per far sviluppare ai bambini l’autonomia, la creatività e promuovere la loro crescita personale e relazionale con l’ambiente che li circonda.

 

Secondo il metodo Montessori, il principale strumento di crescita per il bambino è l’esperienza diretta con l’ambiente fisico che lo circonda; ogni bambino deve essere libero di esplorare, conoscere e sviluppare un interesse autentico verso il mondo.

Per questo è importante che al bambino venga offerto uno spazio pensato per lui, un ambiente su misura che gli consenta l’assoluta autonomia di azione, sia nel gioco sia nello svolgimento delle attività quotidiane.

 

“Dobbiamo offrire al bambino un ambiente che egli sia in grado di utilizzare da solo […] Dobbiamo fornirgli un ambiente in cui possa vivere e giocare; così lo vedremo lavorare tutto il giorno con le sue mani e aspettare con impazienza di spogliarsi da solo e sdraiarsi sul suo lettino”, Maria Montessori.

 

Come organizzare una cameretta a misura di bambino

Una buona organizzazione dell’ambiente è essenziale: gli oggetti devono essere a portata di mano – e preferibilmente in legno: sicuro, durevole e di qualità – e gli spazi devono consentire al bambino una totale libertà di movimento.

 

Il lettino montessoriano: basso e senza sponde

Il lettino deve essere basso o raso terra e senza sbarre, per dare al bambino la massima autonomia e indipendenza di movimenti, consentendogli di salire o scendere ogni volta che lo desidera.

 

L’armadio: ordine e organizzazione

L’armadio dei più piccoli deve essere alla loro portata, ben ordinato e organizzato per scomparti in modo da permettere loro di scegliere con facilità e autonomia ciò che desiderano indossare, e saranno i primi a riordinare quanto usato.

 

Angolo creativo e gioco

È importante fornire al bambino un angolo dove possa esprimere la propria creatività.

Tanti sono gli strumenti a disposizione per creare un angolo creativo: dalla semplice parete lavagna – realizzabile con apposite vernici o rotoli autoadesivi – al cavalletto per la pittura, alla bacheca in sughero.

Mensole e librerie leggere e basse, dove il bambino potrà riporre libri e giochi, un tappeto da gioco sensoriale o colorato – ai bambini piace stare per terra, soprattutto a piedi nudi – uno specchio assicurato alla parete e una tana in cui rifugiarsi e sentirsi protetto completeranno questo spazio.

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.

0 Condivisioni

4 thoughts on “Cameretta a misura di bambino: il metodo Montessori

  1. Buonasera

    Che ne pensate delle diverse soluzioni di lettino Montessori che offre il mercato ? Da quelle top gamma come Woodly fino al fai da te modificando un lettino di ikea.
    Grazie
    Valentina

    1. Buongiorno,
      grazie per averci scritto.
      Il nostro articolo verte su indicazioni generiche e crediamo che ogni famiglia debba valutare in base a modelli e costi.
      Non siamo in contatto diretto con alcuna azienda del settore pertanto non possiamo segnalarvi una casa produttrice in particolare.
      buona giornata

  2. Ciao

    Volevamo anche noi fare una cameretta montessoriana, devo confessare che ho le idee un po confuse, il mercato offre tante possibilità, e non è facile capirci qualcosa. Materiali, vernici, forme e colori, sono realmente tante le varianti che propongono. Portafoglio permettendo, devo dire che i lettini Montessori di Woodly sono quelli che ci hanno convinto di piu, che ne dite?

    1. Buongiorno,
      grazie per averci scritto.
      Il nostro articolo verte su indicazioni generiche e crediamo che ogni famiglia debba valutare in base a modelli e costi.
      Non siamo in contatto diretto con alcuna azienda del settore pertanto non possiamo segnalarvi una casa produttrice in particolare.
      buona giornata

Comments are closed.