fbpx
Sport

Esercizio fisico per chi soffre di disturbo dell’attenzione

La più antica ricetta di bellezza

Oltre ai suoi effetti generali sul benessere fisico e mentale, un’attività fisica regolare può essere collegata ad una migliore concentrazione e capacità di apprendimento.

Sia che tu voglia migliorare la tua concentrazione nelle attività quotidiane o trattare i sintomi di un disturbo da deficit di attenzione (ADHD) , può essere d’aiuto un’attività fisica regolare.

Attività fisica o lezioni extra per i bambini

In un rapporto del 2007, il Dr. Stewart Trost dell’Oregon State University ha evidenziato come bastino solo 15 minuti di attività fisica per migliorare la concentrazione, la memoria e il comportamento in classe tra gli studenti delle scuole elementari. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, la migliore concentrazione e rendimento scolastico sono stati più evidenti tra i bambini che hanno praticato attività sportiva rispetto a quelli che hanno seguito una lezione aggiuntiva. Pertanto, l’attività fisica  è importante e non va sostituita con lezioni aggiuntive perchè può essere controproducente quando si insegna ai bambini.

Esercizio e concentrazione giovanile

Rivedendo la ricerca degli effetti dell’attività fisica sul rendimento scolastico dei giovani, Nanci Hellmich di “USA Today” supporta i risultati riportati da Trost. Oltre a scoprire che le pause per la ricreazione sono più utili per la concentrazione in classe rispetto alle lezioni extra, Hellmich riporta, nel suo articolo del 2010, che non ci sono associazioni negative tra i tempi supplementari per l’attività fisica e la concentrazione. Tratto da una grande rassegna di ricerche, la Hellmich riferisce che aumentare il tempo che gli studenti trascorrono nelle lezioni di educazione fisica migliora l’attenzione, la concentrazione e il punteggio nei test di rendimento accademico.

Esercizio e concentrazione per adulti

Mary Carmichael, della rivista “Newsweek”, ha riportato risultati simili in un articolo del 2007, trovando che i bambini che si sono comportati meglio durante l’attività sportiva avevano anche maggiori probabilità di ottenere il punteggio più alto nei test accademici e di concentrazione. Si è inoltre riscontrato che tali effetti si estendevano agli adulti, grazie ad un programma di esercizi aerobici di tre mesi si è assistito alla formazione di nuovi neuroni e più diverse ed intense interconnessioni tra loro. Oltre a migliorare la concentrazione e il funzionamento complessivo del cervello, Carmichael riferisce che questi effetti dell’attività fisica possono essere collegati alla prevenzione di una serie di disturbi cognitivi e neurologici, tra cui il morbo di Alzheimer e il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, o ADHD.

ADHD e attività fisica

Mentre l’ADHD può manifestarsi come un disturbo di iperattività, disattenzione o una miscela dei due, i problemi legati alla concentrazione sono comuni per coloro che vivono con questo disturbo. Secondo un libro del 2008 del Dr. Amnon Gimpel della Jerusalem, Israel, Brain Power Clinic, intitolato “Brain Exercises to Cure ADHD”, l’attività fisica può aiutare a trattare e prevenire i sintomi dell’ADHD sia tra i bambini che tra gli adulti. Mentre elenca un numero di esercizi fisici e mentali, Gimpel sottolinea che le attività che combinano attenzione fisica e mentale, come arti marziali, yoga e danza, possono essere le più efficaci nell’aumentare la concentrazione e migliorare i sintomi dell’ADHD.

Fonte:
https://healthfully.com/457834-does-exercise-improve-concentration.html

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.

70 Condivisioni