Attività fisica per dare una spinta in più al cervello

Attività fisica per dare una spinta in più al cervello

L’attività fisica fa bene sia al corpo che alla mente. Infatti, i medici sanno da tempo che l’esercizio fisico migliora il pensiero e rallenta il tasso di declino cognitivo, in particolare tra gli anziani. Ma che tipo di esercizio è necessario per avere un cervello in forma?

La risposta sembra essere qualsiasi tipo di esercizio che fa fare movimento, purché tu sia concentrato in quello, secondo uno studio internazionale pubblicato sulla rivista Neurology Clinical Practice.

Camminare, correre, allenarsi con i pesi, yoga o tai chi…  sono tutte attività che vanno bene, a condizione di farle qualche volta alla settimana per almeno 52 ore nel corso di sei mesi circa. Non è quindi obbligatorio fare un determinato numero di ore al giorno o alla settimana, l’importante è raggiungere almeno 52 ore nel complesso.

Questo è incoraggiante, perché non è necessario doversi allenare un’ora al giorno. È sufficiente allenarsi qualche giorno alla settimana per diversi mesi e arrivare a 52 ore. Raggiunto l’obiettivo, la tua mente diventerà più acuta” spiega

Joyce Gomes-Osman, neuroscienziata clinica presso l’Università di Miami Miller School of Medicine.

Gomes-Osman ha osservato che gli esercizi di “mente-corpo” a bassa intensità (come lo yoga e il tai chi) funzionano altrettanto bene quanto gli esercizi di forza e gli allenamenti aerobici.

Benefici dell’esercizio fisico per la mente

I ricercatori hanno scoperto che i benefici cognitivi dell’attività fisica avvengono in specifiche aree di pensiero:

  • pianificazione e avvio di compiti,
  • velocità di elaborazione e
  • funzione esecutiva

Le stesse funzioni che iniziano a vacillare con l’invecchiamento cognitivo.

Approfondisci qui la ricerca: http://cp.neurology.org/content/early/2018/05/30/CPJ.0000000000000460

The following two tabs change content below.

Redazione Sanifutura

Redazione

Ultimi post di Redazione Sanifutura (vedi tutti)