Colesterolo alto? È colpa dello stress

Colesterolo alto? È colpa dello stress

Lo stress può aumentare i livelli di colesterolo e il rischio di sviluppare possibili malattie cardiache. Ecco come succede e cosa puoi fare per proteggere il tuo cuore.

Lo stress condiziona la salute del cuore in più di un modo: dalla pressione sanguigna, ai livelli di colesterolo e il possibile sviluppo di malattie cardiache.

Generalmente le persone possono rispondere in modo molto diverso a medesimi livelli di stress. Alcuni riescono a sopportare situazioni molto stressanti senza sviluppare effetti negativi, mentre altri ne accusano sia gli effetti fisici che emotivi.

Ma cosa succede al tuo corpo quando è sotto stress?

Il nostro corpo, quando sotto pressione, rilascia un fiume di ormoni in risposta allo stress, che possono causare un aumento della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo cattivo. Particolarmente dannoso per la salute del nostro cuore è il cosiddetto “ormone dello stress”, il cortisolo. A lungo andare, infatti, troppo cortisolo può influenzare l’aumento di grasso addominale, contribuendo a fattori di rischio metabolici, come l’innalzamento dei livelli di colesterolo LDL (o “cattivo”), l’abbassamento di quello HDL (noto anche come “buono”) e una maggiore resistenza all’insulina.

Quali sono le situazioni più stressanti per la salute del cuore?

Rimaniamo tutti intrappolati, di tanto in tanto, in situazioni stressanti, ma ci sono alcuni eventi della vita e particolari circostanze che sono talmente forti da causare seri danni al cuore:

– Il dolore per una perdita emotiva può aumentare i livelli di stress. Infatti, coloro che vivono il lutto di una persona cara presentano un rischio 21 volte maggiore di subire un atto cardiaco nelle 24 ore successive al decesso.

– Un eccessivo stress lavorativo può causare un aumento nei livelli di colesterolo cattivo.

– La preoccupazione per la propria situazione finanziaria può influenzare la rigidità arteriosa, un fenomeno che conduce all’ispessimento delle arterie o arteriosclerosi.

Come gestire lo stress in modo efficace

È preferibile non aspettare troppo a luogo prima di reagire ai primi sintomi dello stress. Ecco perché è meglio imparare ad utilizzare delle strategie per alleviare lo stress giorno per giorno.

Medita. La meditazione, la preghiera, lo yoga e le arti marziali, come il tai chi, possono aiutarti a prendere una pausa dallo stress quotidiano, ad insegnarti a respirare in modo corretto e a provare a vedere la situazione da un punto di vista diverso.

Ridi! Certo, ridere in queste situazioni è quasi impossibile, ma è esattamente ciò che ti serve per alleviare lo stress.

Fai esercizio. Praticare esercizio fisico è un’ottima strategia per alleviare le tensioni causate dallo stress, diminuire i livelli di colesterolo presenti nel sangue e aumentare la propria motivazione ed autostima. L’esercizio aerobico, in particolare, è quello più consigliato per fronteggiare lo stress.

Dormi (il giusto!). Dormire a sufficienza permette al nostro corpo e alla nostre mente di riposarsi e riprendere le forze per affrontare con tenacia il giorno successivo.

Fonti:

– Risk of Acute Myocardial Infarction After the Death of a Significant Person in One’s Life. Elizabeth Mostofsky, Malcolm Maclure, Jane B. Sherwood, Geoffrey H. Tofler, James E. Muller and Murray A. Mittleman. Circulation. 2012;125:491-496, published online before print January 23, 2012
– Chandola, T., Brunner, E., & Marmot, M. (2006). Chronic stress at work and the metabolic syndrome: prospective study. BMJ : British Medical Journal, 332(7540), 521–525.
– Socioeconomic status, education, and aortic stiffness progression over 5 years: the Whitehall II prospective cohort study. Trudel, Xavier; Shipley, Martin J.; McEniery, Carmel M.; Wilkinson, Ian B.; Brunner, Eric J. Journal of Hypertension: October 2016 – Volume 34 – Issue 10 – p 2038–2044