Come i campi elettromagnetici possono causare danni al nostro corpo

Come i campi elettromagnetici possono causare danni al nostro corpo

Intorno a noi c’è qualcosa che non possiamo vedere ma che ci può causare seri danni alla salute.

Potresti non aver mai sentito parlare di campi elettromagnetici (EMFs), e anche se ti è capitato, potresti non sapere dei suoi effetti nocivi.Ciò nonostante, viviamo immersi nelle i EMFs ed è importante sapere cosa siano e come ci influenzano.

Cos’è un campo elettromagnetico

In termini semplici, i campi elettromagnetici sono forze invisibili a bassa o alta frequenza che vengono emessi da dispositivi elettrici e wireless.

L’elettricità e gli elettrodomestici che usiamo quotidianamente emettono EMFs a bassa frequenza mentre i dispositivi wireless, come i routers, generano EMFs ad alta frequenza.

La ricerca ha collegato alle EMFs sia a bassa che ad alta frequenza una serie di problemi tra cui mal di testa, affaticamento, problemi digestivi e problemi di sonno. Ci sono anche prove che le EMFs possano causare problemi più seri come malattie autoimmuni e alcuni tipi di cancro

Perché causano così tanti danni?

Il Dott. Paul Héroux, ricercatore e professore di tossicologia e degli effetti sulla salute dell’elettromagnetismo della facoltà di medicina della McGill University di Montreal, lo ha spiegato in modo dettagliato al Waking Times.

Dopo aver studiato le linee di trasmissione dell’energia elettrica, Héroux ha iniziato a ricercare gli effetti dei campi elettromagnetici emessi.

Con la sua ricerca è diventato un esperto degli effetti di questi campi sul corpo umano, e il suo desiderio di contribuire a proteggere la salute degli esseri umani e dell’ambiente lo ha spinto a lavorare anche alla Facoltà di Medicina della McGill.

La prima cosa che Héroux ha spiegato è che i campi a bassa frequenza, i campi ad alta frequenza, i campi elettrici, le microonde e i campi magnetici hanno tutti effetti biologici simili sul corpo umano.

I campi elettromagnetici non generano calore ma causano comunque danni

Non c’è dubbio che ci siano effetti sulla salute e che abbiano aumentato le nostre spese sanitarie“.

Lo studio

Héroux e il suo team hanno scoperto che i campi elettromagnetici a bassa frequenza come ad esempio 60 Hertz (Hz) possono influenzare drasticamente lo sviluppo delle cellule tumorali, ridurre la fertilità e aumentare il rischio di aborto spontaneo.

Il meccanismo d’azione proposto da Héroux coinvolge l’enzima ATP sintetasi, che passa correnti di protoni attraverso un canale d’acqua (simile alla corrente che passa attraverso un filo).

L’ATP è comune a tutti i sistemi viventi, per i quali è la principale fonte di energia immediatamente disponibile. Genera energia trasformandosi da ATP ad ADP.

I campi magnetici possono modificare la trasparenza del canale dell’acqua rispetto ai protoni, riducendo la corrente. Di conseguenza, si ottiene meno ATP, che può avere conseguenze a livello sistematico, dalla promozione di malattie croniche e infertilità all’abbassamento dell’intelligenza.

Héroux crede che gli EMFs aumentino lo stress ossidativo, che danneggia le proteine ​​e le membrane cellulari e rompa i legami del DNA.

Uno studio pubblicato sulla rivista Free Radical Biology and Medicine ha osservato che l’eccessivo stress ossidativo causa infiammazione cronica, che a sua volta causa molte malattie, tra cui diabete, malattie cardiovascolari e cancro.

Conclusione

Héroux avverte che la maggior parte di noi vive in un ambiente in cui siamo costantemente circondati da un livello pericoloso di campi elettromagnetici.

Sarebbe saggio cercare di diminuire il più possibile il danno riducendo l’esposizione a router wireless, microonde e altre fonti non essenziali di frequenze elettromagnetiche.

Fonte:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0891584910005381?via%3Dihub

Credit photo:Background vector created by GarryKillian – Freepik.com

The following two tabs change content below.

Redazione Sanifutura

Redazione