È possibile riportare indietro l’orologio biologico con un integratore?

0
1.914 views
È possibile riportare indietro l’orologio biologico con un integratore?

Un team di scienziati ha scoperto una molecola anti invecchiamento, in grado di migliorare alcuni aspetti del processo dell’invecchiamento nei topi.

Oggi si vive in media più a lungo rispetto al passato, ma purtroppo si sa che molte persone trascorrono gli ultimi anni della loro vita in uno stato di salute precario.

La ricerca

Un team di biogerontologi, con l’intento di migliorare la salute degli anziani ha studiato il processo d’invecchiamento di alcuni animali compresi i moscerini della frutta, i vermi e i roditori, ed ha scoperto l’esistenza di meccanismi in comune nel processo d’invecchiamento degli animali e dell’uomo.

Gli scienziati hanno identificato molte molecole che sembrano migliorare l’invecchiamento come quelle presenti nell’uva, nelle mele e persino nei batteri.

Recentemente poi una nuova molecola è stata aggiunta all’elenco di possibili farmaci anti-invecchiamento: si tratta della nicotinamide adenina dinucleotide o NAD.

Invecchiando i livelli di NAD + diminuiscono e siccome questa sostanza è coinvolta in molti importanti processi biologici, si ritiene che tale diminuzione possa contribuire all’invecchiamento.

Una ricerca sui topi ha dimostrato che reintegrando il NAD + è possibile migliorare alcuni aspetti critici del processo d’invecchiamento come l’aumento di peso, la capacità del corpo di elaborare carboidrati e grassi e una migliore funzione degli occhi. Secondo alcuni scienziati l’aumento dei livelli di NAD + potrebbe avere effetto come potenziale terapia anti-invecchiamento.

Un nuovo integratore anti-invecchiamento: sarà realmente efficace?

Recentemente a Las Vegas è stato lanciato un nuovo integratore anti-invecchiamento che, se somministrato a persone di mezza età, sembrerebbe aumentare i livelli di NAD riportandoli ai livelli di una persona di 15 anni più giovane.

Bisogna però considerare che le ricerche su NAD + e sui processi d ‘invecchiamento non sono state condotte sull’uomo bensì su cellule o animali e che, sebbene esistano percorsi biologici simili tra uomo e animali, viste le nostre aspettative di vita e la nostra complessità, l’invecchiamento umano è significativamente più complesso di quello animale.

Inoltre mentre ci sono prove che l’assunzione di integratori per aumentare i livelli di NAD + sia sicura, non è stato ancora scientificamente provato che l’integrazione di NAD + funzioni come agente anti-invecchiamento nell’uomo e per provarlo saranno necessari ancora molti studi, al momento quindi è preferibile concentrarsi su una dieta sana ed equilibrata e fare costantemente esercizio fisico.

Fonti:

https://link.springer.com/article/10.1007/s12062-009-9012-6

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4861644/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25689319

https://link.springer.com/article/10.1007/s13659-017-0135-9

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1550413117306708?via%3Dihub

https://neconnected.co.uk/breakthrough-anti-ageing-supplement-enjoying-worldwide-success/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5668137/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5795269/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6702140/

https://www.health.harvard.edu/aging/nutrition-and-aging

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Sanifutura

Redazione
116 Condivisioni