Ecco perché molti adulti evitano di fare sesso

0
19.093 views
Ecco perché molti adulti evitano di fare sesso

Più adulti di quanto si pensa stanno evitando di fare sesso, ecco perché.

Il sesso ha una forte influenza su molti aspetti del benessere: è uno dei nostri bisogni fisiologici di base. Il sesso alimenta la nostra identità ed è un elemento centrale della nostra vita sociale.

Tuttavia milioni di persone trascorrono periodi della loro età adulta non avendo rapporti sessuali. Questa restrizione sessuale può provocare disagio emotivo, vergogna e scarsa autostima, sia per l’individuo che evita il sesso sia per il partner che viene rifiutato.

Eppure, mentre ci si concentra molto sull’avere rapporti, poco ancora è conosciuto sul non averli.

Gli effetti dell’evitare di fare sesso sul benessere

Evitare di avere rapporti sessuali influenza molteplici aspetti del benessere. Inoltre, sono diverse le ragioni che portano le persone ad evitare il sesso.

Le persone che hanno più rapporti sessuali riferiscono maggiore autostima, soddisfazione della vita e qualità della vita.

Al contrario, la bassa frequenza del sesso o l’assenza totale sono collegati a disagio psicologico, ansia, depressione e problemi relazionali.

Alcuni dati di genere

Nel suo lavoro di riferimento, Alfred Kinsey ha scoperto che fino al 19% degli adulti non praticano sesso. Questo varia in base al genere e allo stato matrimoniale.

Altre ricerche confermano inoltre che le donne evitano più comunemente il sesso rispetto agli uomini. Infatti, fino al 40% delle donne evita il sesso per un periodi di tempo nel corso della vita. Il dolore durante il sesso e la bassa libido sono dei grandi problemi.

Le differenze di genere iniziano presto. Sono più le adolescenti femmine, rispetto ai coetanei maschi, ad astenersi dal sesso.

Perché non si fa più sesso

È probabile che le donne evitino il sesso a causa dellabuso sessuale infantile. Le donne incinte temono l’aborto o danni al feto e possono anche rifiutare i rapporti a causa della mancanza di interesse e affaticamento.

Tra gli uomini le principali motivazioni sono la disfunzione erettile, le condizioni mediche croniche e la mancanza di opportunità.

Sia per gli uomini che per le donne, come dimostrano diverse ricerche, i problemi medici sono le principali ragioni per evitare il sesso.

Ad esempio, i pazienti con malattie cardiache spesso evitano il sesso perché hanno paura di un attacco di cuore. Altre ricerche hanno mostrato lo stesso per le persone con condizioni cerebrovascolari, come un ictus.

Molti farmaci, come antidepressivi e farmaci anti-ansia, riducono la libido e l’attività sessuale e, di conseguenza, aumentano il rischio di evitare il sesso.

Infine, bassi livelli di testosterone per gli uomini e bassi livelli di dopamina e serotonina in uomini e donne hanno un ruolo in questo.

Perché è importante parlarne

Sono poche le persone che parlano con i loro medici dei problemi sessuali. In effetti, almeno la metà di tutte le visite mediche non affronta questioni sessuali.

Imbarazzo, fattori culturali e religiosi e mancanza di tempo possono essere alcuni dei motivi per cui i medici non chiedono informazioni sulla vita sessuale dei loro pazienti. Alcuni medici ritengono che affrontare i problemi sessuali crei troppa vicinanza al paziente. Altri pensano che parlare di sessualità richieda troppo tempo.

I pazienti potrebbero beneficiare di un piccolo aiuto. Per fare solo un esempio, i pazienti con artrite e lombalgia potrebbero aver bisogno di informazioni e consigli da parte del proprio medico sulle posizioni raccomandate per evitare il dolore.

La cultura del “Non chiedere, non dire” dovrebbe diventare “Chiedi, dillo”.

Fonti per approfondimenti:
https://medicine.umich.edu/dept/psychiatry/shervin-assari-phd
https://academic.oup.com/ageing/article/44/5/823/52185
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1557393/
https://muse.jhu.edu/chapter/1638468
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2327527/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20092445
https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0031938404003579
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3267340/
The following two tabs change content below.
29 Condivisioni