Forfora: cause e rimedi naturali per combatterla

Forfora: cause e rimedi naturali per combatterla

La forfora è uno dei disturbi del cuoio capelluto più diffusi e comuni, può provocare sensazioni spiacevoli quali prurito e bruciore e, in moltissimi casi, è fonte di disagio per l’antiestetica perdita di pelle desquamata.

Si possono distinguere due tipologie di forfora:

  • forfora secca: tipica di chi ha la pelle secca in cui la desquamazione del cuoio capelluto è accompagnato anche da prurito,
  • forfora grassa: di cui soffre chi ha la pelle più oleosa.

Cause

Sono numerose le cause della forfora, tra le principali si possono citare:

  • lo stress: anche se di per sé non basta a causare la forfora, vivere male può intensificarla o impedire di eliminarla. Sotto stress infatti le numerose scariche di adrenalina, un ormone prodotto dai surreni, e di ormoni maschili stimolano al massimo l’attività delle ghiandole sebacee, che producono sebo in eccesso;
  • la giovane età: spesso la forfora inizia con l’adolescenza, periodo nel quale c’è uno squilibrio della produzione degli ormoni che sollecitano le ghiandole sebacee a lavorare di più, provocando un’eccessiva produzione di sebo che irrita la cute;
  • la stagione: durante la stagione invernale, la forfora tende a aumentare, mentre si riduce nei mesi estivi grazie agli effetti benefici del sole e alle favorevoli modificazioni della flora batterica;
  • le allergie ai prodotti: la sensibilità a particolari ingredienti dei prodotti per la cura dei capelli può causare la desquamazione, il prurito e l’arrossamento del cuoio capelluto. Se si lavano i capelli con troppa frequenza, o se si usano troppi prodotti, il cuoio capelluto può infatti irritarsi.

5 Rimedi naturali contro la forfora

Esistono prodotti naturali che, se usati in modo costante, possono aiutare a combattere la forfora e ad alleviarne i sintomi.

ACETO

Uno dei rimedi casalinghi da poter utilizzare contro la forfora è rappresentato dall’aceto di vino bianco o dall’aceto di mele. Alcune gocce di aceto possono essere diluite in acqua tiepida ed utilizzate per massaggiare il cuoio capelluto prima dello shampoo. È inoltre possibile realizzare nello stesso modo un impacco da lasciare agire per tutta la notte, avvolgendo la testa in un asciugamano caldo prima di andare a dormire.

OLIO DI SEMI DI LINO

Un altro rimedio naturale considerato efficace per combattere la forfora è rappresentato dall’olio di semi di lino. Il suo utilizzo costante di poche gocce, da massaggiare sul cuoio capelluto prima dello shampoo, può contribuire ad alleviare e via via a diminuire il problema della forfora.

OLIO D’OLIVA E SUCCO DI LIMONE

È possibile provare ad utilizzare un impacco casalingo preparato utilizzando dell’olio d’oliva e del succo di limone. Il succo di limone aiuta a liberare il cuoio capelluto dalle squame secche della forfora, mentre l’olio d’oliva contribuisce alla sua idratazione ed al suo nutrimento. L’impacco deve essere applicato sul cuoio capelluto umido prima dello shampoo e deve essere lasciato agire per 30 minuti.

ORTICA

Un infuso a base di ortica può essere preparato al fine di ottenere una lozione da frizionare sul cuoio capelluto per frenare la comparsa della forfora. La sua preparazione è molto semplice. È necessario porre in infusione in 250 ml di acqua bollente un cucchiaino di fiori d’ortica essiccati, per 10-15 minuti. L’infuso deve essere filtrato e lasciato raffreddare prima di essere applicato sulla cute.

BARBABIETOLA

Infine una lozione adatta a combattere la forfora può essere preparata a partire dalla barbabietola, ritenuta un formidabile rimedio naturale contro questo disturbo. È possibile portare ad ebollizione fiori e radici di barbabietola in semplice acqua. Il prodotto ottenuto dovrà essere filtrato e lasciato raffreddare prima di essere applicato sul cuoio capelluto, massaggiandolo con delicatezza prima di passare allo shampoo.

Consigli utili da ricordare

Per concludere gli specialisti raccomandano alcuni semplici accorgimenti per diminuire il rischio che la forfora si presenti:

  • Imparare a gestire lo stress.  Un rimedio naturale è il relax, ovvero prendersi delle pause, dormire bene e, se possibile, praticare dello yoga.
  • Cercare di non eccedere con i prodotti per la cura dei capelli. Le lacche, i gel, le spume e le cere per i capelli possono infatti accumularsi sui capelli e sul cuoio capelluto, rendendoli più grassi.
  • Seguire una dieta sana. Una dieta che fornisca il giusto apporto di zinco, vitamine del gruppo B e determinati tipi di grassi può essere utile per prevenire la forfora.
  • Prendere il sole, ma senza esagerare. La luce del sole può essere molto utile per combattere la forfora, tuttavia è sconsigliabile fare la lampada o trascorrere molto tempo al sole, perché l’esposizione ai raggi ultravioletti danneggia la pelle.
The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Sanifutura

Redazione