Micoterapia: Auricolaria (Auricula Judae), il fungo “medicinale” per flebiti e vene varicose

Micoterapia: Auricolaria (Auricula Judae), il fungo “medicinale” per flebiti e vene varicose

Credit photo: wikimedia

L’Auricolaria, o Auricula Judae, è il fungo “medicinale” per flebiti e vene varicose. Il nome proviene dalla sua forma particolare che ricorda “un orecchio” posizionato sul legno.

Cresce infatti su ceppi o rami di legni ormai morenti, ed essendo un organismo saprofita, scambia con la pianta ospite, una serie di vantaggi per la sopravvivenza di entrambi. Appare con una consistenza gommosa e gelatinosa di color rosso scuro, è edibile e viene utilizzato in Oriente da centinaia di anni come rimedio tradizionale popolare dove viene impiegato in cucina, aggiunto nei piatti tipici cinesi, giapponesi e vietnamiti.

La leggenda

Vi è una leggenda attorno al suo nome:

…Auricula Judae…ovvero “orecchio di Giuda”, trae origine da una vecchia storia che narra così: “dall’albero a cui si impiccò Giuda Iscariota, che tradì Gesù per trenta denari, travolto e tormentato dai sensi di colpa, presero forma questi strani organismi come conseguenza del maleficio avvenuto.” Da ciò l’appellativo di “orecchio di Giuda”.

Le proprietà dell’Auricolaria

In MTC (Medicina Tradizionale Cinese), viene usato da centinaia di anni per le sue proprietà toniche e di supporto del sistema vascolare, poiché aumenta la fluidità del sangue e previene la formazioni di emboli. Esercita pertanto un’azione potente di protezione cardio-vascolare prevenendo le ostruzioni vasali grazie ad un effetto antiaggregante piastrinico, senza apportare conseguenze di tipo emorragico o danneggiando il collagene.

Quando è utile

Utile nei casi di insufficienza venosa periferica, risulta essere un ottimo rimedio anche in casi di emorroidi, anche per la sua funzione rinfrescante, emolliente e fluidificante, evitando le congestioni vasali.

Non va usato in gravidanza o se si assumono anti-coagulanti.

Nutrienti principali

È ricco di proteine, contiene molto calcio, fosforo ed il suo contenuto in ferro è sette volte superiore a quello del fegato di maiale.

Inoltre possiede:

  • il gruppo delle Vitamine B (in particolare B1, B2,e B3),
  • acido glucoronico,
  • lecitina,
  • Provitamina D,
  • Betacarotene,
  • Polisaccaridi

I benefici dell’Auricolaria

Studi recenti hanno dimostrato le innumerevoli proprietà benefiche, fra le quali risulta anche la sua capacità di favorire la peristalsi intestinale e accelerare il passaggio del cibo lungo l’intestino, diminuendo il tempo di transito nel colon e ammorbidendo le feci, favorendo peraltro la guarigioni di ferite, riducendo le ragadi e i processi infiammatori anali.

Solamente negli ultimi decenni, in Occidente, si è incominciato a studiare in modo più approfondito tutte le virtù medicamentose di questo fungo, sviluppando la ricerca soprattutto verso la possibilità di utilizzarlo come rimedio coadiuvante per le patologie legate alla coagulazione del sangue. Un altro aiuto della natura a portata di mano!

Fonti:
Manuali informativi e di Ricerca Micotherapy
AVD REFORM

Credit photo: wikimedia 

The following two tabs change content below.