Mosto d’uva, benefici e proprietà

0
2.547 views
Mosto d’uva, benefici e proprietà

Il mosto d’uva, prodotto ottenuto dalla pigiatura degli acini d’uva, è molto gustoso e ricco di proprietà benefiche. Ecco qualche curiosità gastronomica.

Mosto d’uva, cos’è

Il mosto costituisce uno dei primi passaggi nel processo di produzione del vino. Nello specifico è il liquido ottenuto dalla pigiatura degli acini dell’uva. Il suo colore cambia in base alla varietà d’uva da cui è ottenuto.

È piacevolmente gustoso, una bevanda fresca e dissetante.

Composizione e proprietà del mosto d’uva

Il mosto è composto da:

  • Acqua per il 70-80%
  • Zuccheri, in percentuale variabile tra il 20 e il 25%. La concentrazione degli zuccheri dipende da diversi fattori: clima, esposizione, periodo di vendemmia, terreno e vitigno.

Gli zuccheri del mosto d’uva

Gli zuccheri, glucosio e fruttosio, sono la componente più preziosa del mosto.

Il glucosio è presente nelle uve ancora acerbe, si trasformerà in fruttosio con la maturazione.

  • Acidi organici (Acidi Fissi e Acidi Volatili)
  • Polifenoli, sostanze che determinano il colore e le proprietà organolettiche del vino, si trovano nella buccia e nei raspi e hanno effetti antiossidanti benefici per la nostra salute
  • Sostanze azotate, fondamentali per la fermentazione
  • Sostanze pectiche, determinano la struttura della polpa
  • Sostanze odorose
  • Minerali, che determinano la limpidezza e la sapidità del vino
  • Microrganismi di diversa natura tra cui:

– lieviti, responsabili della fermentazione alcolica

– batteri, responsabili della fermentazione

–  muffe, solitamente dannose ad esclusione della cosiddetta “muffa nobile”, che conferisce aromi e sapori pregiati

  • Enzimi, che aumentano la velocità delle reazioni chimiche
  • Acido tannico e fenolo, attribuiscono proprietà antivirali al mosto
  • Vitamine e microelementi

Il mosto è alcolico?

La gradazione alcolica finale del vino dipende dalla percentuale di zuccheri presenti negli acini d’uva.

Curiosità gastronomiche

L’utilizzo del mosto è destinato principalmente alla preparazione di dolci tipici come biscotti, torte e ripieni per dolci natalizi.

Un esempio è la crème all’uva di lambrusco, una delizia per il palato dal gusto deciso e consistenza vellutata. Leggi qui la ricetta a cura della Dott.ssa Marta Fontanesi, Biologa Nutrizionista.

Inoltre è un ottimo accompagnamento per formaggi a pasta dura e stagionati.

 

 

 

The following two tabs change content below.
17 Condivisioni