Nuove possibili terapie per combattere la perdita dell’udito

Nuove possibili terapie per combattere la perdita dell’udito

I ricercatori hanno compiuto un passo importante verso quello che potrebbe diventare un nuovo approccio per ripristinare l’udito.

Terapia contro la perdita dell’udito

In un nuovo studio, pubblicato nell’European Journal of Neuroscience, gli scienziati sono stati in grado di rigenerare le cellule ciliate sensoriali presenti nella coclea – una parte dell’orecchio interno – che converte le vibrazioni sonore in segnali elettrici e che possono essere persi in modo permanente a causa dell’età.

L’esempio dal mondo animale

La disabilità uditiva è stata a lungo accettata come una realtà di fatto. Tuttavia, gli scienziati hanno a lungo osservato che altri animali – ovvero uccelli, rane e pesci – hanno dimostrato di avere la capacità di rigenerare le cellule ciliate sensoriali perse.

È divertente, ma i mammiferi sono i più stravaganti nel regno animale in termini di rigenerazione cocleare” spiega Jingyuan Zhang, Ph.D., con il Dipartimento di Biologia dell’Università di Rochester e co-autore dello studio. “Siamo gli unici vertebrati che non possono farlo.”

È per tale motivo che da molti anni l’uomo ricorre a dei dispositivi esterni, gli apparecchi acustici, per compensare il calo dell’udito.

Apparecchi acustici

Sono dei dispositivi che migliorano la capacità uditiva amplificando il suono percepito: distinguendo il rumore di fondo (come il traffico) dal rumore in primo piano (come una conversazione).

Diversi i modelli in commercio per dimensioni e modalità di applicazione:

  • alcuni apparecchi di piccole dimensioni vengono applicati direttamente all’interno del canale uditivo (apparecchi acustici endoauricolari)
  • mentre altri, esterni, si adattano parzialmente al condotto (apparecchi acustici retroauricolari).

Un approccio innovativo

Questa ricerca rappresenta un nuovo approccio verso il ripristino dell’udito, proprio attraverso la rigenerazione cocleare e, nello specifico, delle cellule ciliate sensoriali.

Cellule ciliate sensoriali

I ricercatori hanno infatti scoperto che le cellule di supporto cocleare sono in grado di proliferare e avviare il processo di attivazione delle cellule staminali adiacenti, che si trasformano in nuove cellule ciliate sensoriali.

Questo processo non solo può influire sulla rigenerazione delle cellule ciliate sensoriali, ma anche sostenere la loro integrazione con le cellule nervose.

Un processo complesso

Il processo di riparazione dell’udito è un problema complesso e richiede una serie di eventi cellulari “, ha affermato White. “Bisogna rigenerare le cellule ciliate sensoriali e queste cellule devono funzionare correttamente e connettersi con la necessaria rete di neuroni”.

Un nuovo approccio che rappresenta un’interessante svolta nella gestione di questa problematica che interessa circa 7 milioni di italiani. Uno sviluppo da tenere monitorato!

Fonti:
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/ejn.14183
The following two tabs change content below.

Redazione Sanifutura

Redazione

Ultimi post di Redazione Sanifutura (vedi tutti)