Tutto il giorno davanti al pc: attenzione agli occhi

0
3.625 views
Tutto il giorno davanti al pc: attenzione agli occhi

Il computer e il web ci permettono di avere accesso ad un grande volume di informazioni e utilizzare strumenti che, solo qualche decennio fa, sarebbero stati inimmaginabili questo comporta però trascorrere molto tempo davanti ad uno schermo e non va bene per i nostri occhi.

La sindrome da visione al computer

L’insieme di problemi alla vista e agli occhi legati ad un utilizzo eccessivo del computer viene definito “sindrome da visione al computer” (Computer Vision Syndrome, CVS). La lettura sullo schermo di un computer è diversa dalla lettura su carta e, spesso, richiede alla vista un lavoro più duro.

La luce abbagliante, i riflessi, la mancanza di contrasto e una scarsa definizione, possono rendere più difficoltosa la lettura su schermo. Il modo in cui interagiamo con i monitor dei computer e con le pagine digitali è diverso dall’approccio che adottiamo quando leggiamo e scriviamo su carta. Tutto questo sovraccarico di lavoro può causare problemi alla vista o determinarne un peggioramento.

Tra i problemi visivi e oculari che possono essere provocati o aggravati dall’uso del computer vi sono:

  • visione sfocata
  • secchezza e irritazione agli occhi
  • dolori agli occhi
  • mal di testa

Quali accorgimenti adottare per scongiurare problemi agli occhi legati all’uso prolungato del pc?

  • I nostri occhi guardano naturalmente lontano e verso il basso. Per favorire questo movimento, posizionate il monitor del computer in modo che il centro dello schermo si trovi ad alcuni centimetri sotto il livello degli occhi e ad una distanza compresa tra i 50 e i 70 centimetri dal viso.
  • Garantite un’illuminazione adeguata della stanza in cui lavorate al pc, avendo cura di posizionare lo schermo del computer e le sorgenti di luce in modo da evitare i riflessi.
  • Utilizzate uno schermo antiriflesso, che può contribuire a ridurre i riflessi quando non avete il pieno controllo sulle sorgenti di luce circostanti.
  • Effettuate delle pause e sbattete le palpebre frequentemente. l battito delle palpebre contribuisce a mantenere idratati gli occhi e riduce il rischio di secchezza oculare.
  • Per prevenire l’affaticamento oculare, fate riposare gli occhi per 15 minuti ogni 2 ore

Quali sono gli esercizi consigliati per contrastare problemi visivi e oculari?

  • Poggiate i gomiti sul tavolo, le mani sugli zigomi e i pollici sulle tempie, con gli occhi chiusi, rilassatevi e immaginate un panorama gradevole, respirando lentamente e profondamente.

  • Alternate la lettura di un testo vicino con uno lontano, cambiando gradatamente la distanza dell’oggetto (da 50 a 20 cm) per un minuto.

Quali sono i rimedi naturali, semplici da realizzare, per dare sollievo agli occhi?

  • Lacrime artificiali monodose.

    Vi consigliamo di scegliere una formula che contenga:

    Sale sodico dell’acido jaluronico (sodio jaluronato) che trattiene l’acqua
  • Ipromellosa, che crea uno scudo protettivo
  • Acqua distillata di camomilla, ad azione lenitiva
  • Acqua distillata di mirtillo nero, ad azione protettiva
  • Acqua distillata di aloe vera, ad azione umettante e batteriostatica
  • Acqua distillata di rosa canina, ad azione rinfrescante


    Una dieta equilibrata e depurativa
    La dieta deve essere ricca di frutta e verdura fresca, cereali integrali, oli ricchi di elementi nutritivi, come l’olio extravergine d’oliva. Per insaporire usate lo zafferano, che protegge la retina, previene i danni causati dall’invecchiamento. Mangiate molti mirtilli, che migliorano la microcircolazione a livello oculare e la visione notturna e consumate spesso le carote che, grazie al betacarotene che si trasforma in vitamina A, sono fondamentali per la salute della retina


    Integratori alimentari
    Sul mercato ci sono degli integratori alimentari specifici come ad esempio: integratore di potassio, di luteina, di magnesio.


    Fate impacchi
    Fare degli impacchi sugli occhi chiusi, con infuso di ammamelide o di petali di rosa, oppure con le bustine di tè nero usate, tiepide o fredde.

    È possibile fare impacchi anche con un asciugamano caldo oppure con fette di cetriolo.

In ogni caso, non trascurate mai i vostri occhi poiché rischiate di danneggiarli in modo serio. Per ogni altro sintomo o dubbio, non esitate a consultare il vostro medico.

The following two tabs change content below.
619 Condivisioni