Il té verde e le mele salvaguardano la nostra salute

Il té verde e le mele salvaguardano la nostra salute

Alcuni composti naturalmente presenti negli alimenti hanno effetti specifici che aiutano a prevenire le malattie croniche.

I polifenoli

Uno studio dietetico ha dimostrato che le persone che mangiano grandi quantità di frutta e verdura sono esposte ad un minor rischio di sviluppare condizioni croniche, come disturbi cardiaci o forme di cancro, rispetto a coloro che ne mangiano meno.

Questo è dovuto principalmente al fatto che molte tipologie di frutta e verdura contengono alte percentuali di polifenoli, sostanze naturali molto importanti per la nostra salute. Essi infatti aiutano a contrastare i radicali liberi, e dunque l’invecchiamento cellulare, svolgono un’azione anticancerosa, e sono antiaterogeni, ovvero prevengo la formazione di placche aterosclerotiche all’interno dei vasi sanguigni.

Lo studio

In questo studio, il dottor Paul Kroon e il suo team dell’Institute of Food Research, hanno mostrato come i polifenoli contenuti nel te verde e nelle mele siano in grado di bloccare una molecola di segnalazione, chiamata VEGF, che può innescare l’aterosclerosi ed è obiettivo di molti farmaci anti-cancro.

La VEGF infatti permette lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni attraverso l’angiogenesi, un processo cruciale nella progressione del cancro e nello sviluppo delle placche aterosclerotiche.

Secondo lo studio dunque, mangiare alimenti ricchi di polifenoli permetterebbe di interagire direttamente con la VEGF e inibire il suo segnale, arrestando lo sviluppo delle malattie.

Ulteriori osservazioni

È stato inoltre osservato che i polifenoli attivano anche un altro sistema di segnalazione enzimatica che genera ossido nitrico nel sangue, il quale aiuta ad allargare i vasi sanguigni e prevenire i danni. Ciò era del tutto inaspettato, poiché la VEGF stessa stimolo l’ossido nitrico e dunque i farmaci anticancro bloccando la VEGF, riducono anche la quantità di ossido nitrico, portando ad un aumento del rischio di ipertensione in alcuni pazienti.

Fonte:

W. A. Moyle et al., Potent inhibition of VEGFR-2 activation by tight binding of green tea epigallocatechin gallate and apple procyanidins to VEGF: Relevance to angiogenesis. Molecular Nutrition & Food Research.2015.