fbpx
Bimbi

Spannolinamento: dal pannolino al vasino

Togliere il pannolino è un traguardo importante per ogni bambino, ma è anche un momento delicato. Compito dei genitori è quello di far vivere al proprio bambino questo momento serenamente.

Infatti, il bambino solitamente vive questo momento di transizione come un trauma, perché il perdere una parte di sé lo costringe a doversi confrontare con la realtà al di fuori del proprio corpo.

A che età togliere il pannolino?

Una risposta univoca non c’è. Ogni bambino, infatti, ha i suoi ritmi, che vanno rispettati e mai forzati.

Il passaggio dal pannolino al vasino può avere inizio nel momento in cui il bambino sviluppa il controllo sfinterico, ossia la capacità di riconoscere lo stimolo e trattenerlo, una capacità che viene solitamente acquisita tra i 2 e i 3 anni.

Come capire quando un bambino è pronto?

Diversi sono i segnali che aiutano a capire quando un bambino è in grado di controllare i propri stimoli fisiologici, come ad esempio:

  • quando durante il gioco si ferma all’improvviso per riprendere poco dopo l’attività, è perché si è fermato per fare i bisogni;
  • quando comunica o fa capire che in quel momento sta facendo i bisogni nel pannolino.

Per capirlo può essere d’aiuto toccare il pannolino del bambino per vedere se deve essere cambiato.

Più il bambino è in grado di controllare i propri stimoli, più il pannolino rimarrà asciutto più a lungo.

Quando togliere il pannolino?

È importante iniziare lo spannolinamento in un momento in cui il bambino è rilassato e sereno. Spesso questo momento coincide con la stagione estiva, quando anche i genitori hanno più tempo da dedicare al proprio bambino.

Preparazione e fermezza!

Il passaggio al vasino richiede preparazione, sia da parte del bambino che dei genitori. Coinvolgere il bambino nella scelta del vasino,  leggergli delle storie sull’argomento, inserire orari prestabiliti in cui accompagnare il bambino sul vasino – la mattina appena sveglio, a metà mattina, dopo pranzo, a metà pomeriggio e la sera prima di andare a nanna – lo aiuterà sicuramente a interiorizzare il cambiamento e a vivere in modo consapevole e sereno quello che succederà.

È importante che il bambino si senta sicuro di sé, non va forzato, ma rassicurato.  

Fermezza è l’altra parola chiave ed è rivolta ai genitori. Il giorno in cui si decide di togliere il pannolino, va tolto una volta per tutte! In questo modo il piccolo saprà quando deve usare il vasino.

Cosa non fare durante il passaggio dal pannolino al vasino

  • Non bisogna togliere il pannolino da un momento all’altro senza spiegare al bambino il motivo, questo potrebbe renderlo nervoso e insofferente;
  • Non bisogna prendere in giro il bambino né metterlo a confronto con altri bambini, il rischio è quello di scatenare il lui solo ansia;
  • Non bisogna cominciare a togliere il pannolino in concomitanza ad eventi importanti come la nascita di fratellini o sorelline o l’ingresso alla scuola della prima infanzia;
  • Non dovete cedere o cambiare idea, è importante stabilire una solida linea di condotta

 

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.

4 Condivisioni