fbpx
Bimbi

Sport in gravidanza: un toccasana per mamma e bambino

Fare sport in gravidanza, purché senza eccessi, è un toccasana per le future mamme in quanto favorisce la circolazione sanguigna, prevenendo gonfiori e varici, aiuta a tenere controllato l’aumento di peso e migliora l’ossigenazione del corpo.

 

Non solo, fare attività fisica in gravidanza ha notevoli benefici sul sistema nervoso, che nel corso dei nove mesi è sottoposto a sbalzi ormonali e stress, ed è consigliato anche come rimedio contro il mal di schiena, che deve sopportare l’aumento di peso, e la stipsi.

 

Quali sono gli sport più indicati in gravidanza?

Attività acquatiche, ginnastica a corpo libero, aerobica, yoga e anche una semplice passeggiata sono tra gli esercizi fisici consigliati in gravidanza.

Nuoto in gravidanza

Il nuoto è particolarmente consigliato nel corso dei nove mesi di gravidanza in quanto offre numerosi benefici: favorisce i movimenti, coinvolgendo i principali gruppi muscolari, protegge i legamenti, aiuta la circolazione e combatte la ritenzione idrica.

In acqua, tutto il peso che normalmente sollecita gambe e schiena viene annullato, dando immediato sollievo alla futura mamma. Inoltre l’acqua massaggia naturalmente il corpo, portando benefici anche sul piano psicologico.  

Yoga in gravidanza

Lo yoga è perfetto da praticare in gravidanza perché aiuta a mantenere una corretta postura e un buon equilibrio fisico. Inoltre ascoltando il tuo corpo e respiro entrerai in connessione con il tuo piccolo.

Lo yoga aiuta anche ad attivare la circolazione sanguigna e linfatica oltre che ad aumentare la flessibilità e la resistenza muscolare.

Scopri “I benefici dello yoga in gravidanza” qui 

Passeggiare in gravidanza

Camminare almeno mezz’ora al giorno è un ottimo esercizio per mamma e bambino. In questo modo, infatti, la mamma stimola la circolazione e migliora l’ossigenazione del proprio corpo, mentre il bambino viene cullato come in una ninna nanna.

 

Quali attività evitare in gravidanza?

È importante, per la salute di mamma e bambino, evitare attività troppo intense, quelle che prevedono salti e corse, perché c’è il rischio di contrarre la parete uterina, e quelle che possono provocare impatti traumatici, cadute o scontri.

 

Attività fisica in gravidanza: chiedi consiglio al medico

Fare esercizio fisico in gravidanza ha una serie di benefici, tuttavia è molto importante chiedere al proprio medico o ginecologo quali sono le attività consigliate e quali quelle da evitare.

Infatti, potrebbero insorgere delle complicanze per tutte quelle donne che hanno la placenta previa (situazione in cui la placenta si trova davanti al collo dell’utero) o hanno delle perdite di sangue.  

Donne che soffrono di altre patologie come diabete, ipertensione e mal di schiena, invece, possono trarre beneficio dallo svolgimento di un’attività fisica moderata.

 

Spunti per approfondimenti:

Maternity Care http://www.childbirthconnection.org/maternity-care/

Prenatal yoga: what you need to know https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/pregnancy-week-by-week/in-depth/prenatal-yoga/art-20047193

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.

96 Condivisioni

One thought on “Sport in gravidanza: un toccasana per mamma e bambino

Comments are closed.