Ecco le cuffie a conduzione ossea che traducono in tempo reale tutte le lingue

0
585 views
Ecco le cuffie a conduzione ossea che traducono in tempo reale tutte le lingue

Immaginate di andare in vacanza in qualche città dell’Asia, in Giappone per esempio, e di riuscire a capire senza fatica tutto quello che vi viene detto dalle persone del luogo. Senza ovviamente che voi abbiate studiato il giapponese.

Non è l’inizio di una storia di fantascienza ma è letteralmente la realtà: si tratta dell’invenzione di un giovane informatico italiano, Paride Papathanasiu. Un traduttore simultaneo che “parla” direttamente al cervello sfruttando la conduzione ossea del suono. Non a caso questo sistema è stato ribattezzato col nome Nimrod, il re babilonese che fece costruire la Torre di Babele.

“Abbiamo accoppiato al software di traduzione simultanea delle cuffie speciali che non si inseriscono nell’orecchio ma vengono appoggiate sull’osso occipitale. L’app scaricata nel cellulare permette di tradurre in tempo reale quello che dicono le persone, mentre le cuffie trasmettono la voce della traduzione direttamente al timpano lasciando libere le orecchie di restare in contatto con il mondo esterno.” ci spiega lo stesso Paride in una recente intervista.

Il sistema sfrutta un principio che nella scienza è noto come piezoelettricità. In termini semplici si tratta di materiali che quando vengono percorsi da una debole corrente elettrica iniziano a vibrare, esattamente come vibrano le membrane di un amplificatore. Nel nostro caso però questa vibrazione può essere trasmessa all’osso occipitale del cranio che poi la conduce fino al timpano. Il tutto in modo sicuro ed ampiamente testato.

Tutti i vantaggi della conduzione ossea del suono

Un sistema, quello di Nimrod, che offre numerosi vantaggi rispetto alle classiche cuffie che si inseriscono nell’orecchio. Come ci spiega Paride: “Con le cuffie normali viene chiuso l’orecchio e così qualsiasi suono esterno trasmesso dall’aria non viene più percepito. Classico è il caso di chi attraversa la strada con le cuffie e non si accorge che sta passando un motorino. Con il nostro sistema invece abbiamo un canale doppio: l’orecchio resta libero di percepire cosa accade intorno, mentre il lobo temporale permette di ascoltare la traduzione simultanea. Ci sono poi altri due vantaggi che derivano dal sistema di conduzione ossea. Il primo è di natura igienica: le cuffie che si inseriscono nell’orecchio inevitabilmente si contaminano con materiale organico. Il secondo invece è di natura ergonomica: in tutti noi le orecchie sono asimmetriche e capita frequentemente che dopo un po’ che si indossano le cuffie si inizia a sentire fastidio all’orecchio. Con Nimrod questo non accade. C’è poi un ultimo aspetto da considerare, il volume. Con il nostro sistema non c’è il rischio di danneggiare l’orecchio a causa del volume alto del suono”.

I benefici per chi soffre di problemi dell’udito

Questo sistema si è già dimostrato efficace anche nelle persone che soffrono di ipoacusia: “Non in tutti i casi ovviamente funziona: le persone che hanno problemi a livello di conduzione del nervo uditivo non avrebbero nessun beneficio da Nimrod. Chi invece soffre di lievi o moderati problemi uditivi, dovuti a problemi del timpano, può trovare benefici. Ce ne siamo accorti quasi per caso. Avevamo chiesto a una serie di turisti di provare Nimrod e dirci come si trovassero. Tra loro c’era anche un turista inglese che portava l’apparecchio acustico. Dopo aver provato il nostro sistema ci ha detto che sentiva molto bene! Lo stesso test, ma su scala maggiore, lo abbiamo fatto in una fiera di apparecchi medicali ed anche li i riscontri sono stati eccellenti.”

Il sistema funziona in modo semplice: basta impostare la traduzione dall’italiano all’italiano per far si che le cuffie “parlino” direttamente al timpano di chi soffre di problemi dell’udito ripetendo in modo chiaro quanto viene detto da chi sta parlando.

L’innovazione del futuro a portata di click

Spesso articoli che raccontano di invenzioni incredibili terminano con la classica frase: i ricercatori spiegano che tra qualche anno potremo avere a disposizione per il mercato questa nuova invenzione.

In questo caso non è così. Nimrod è pronto e sono già aperti i preordini su questo link nimrod2p.com


Fonte: 

Saluteuropa – Il traduttore simultaneo che “parla” direttamente al cervello grazie alla trasmissione ossea del suono

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Sanifutura

Redazione
146 Condivisioni