Sai perchè sei mancino?

0
558 views
Tenere la mano del proprio partner può alleviare il suo dolore

Un tempo per i mancini non era vita facile. Venivano etichettati come “malvagi”, non a caso di definisce la sinistra come “la mano del diavolo” e in quasi tutte le scuole venivano corretti a scrivere con la destra. Non è un caso se quando ci si riferisce a qualcosa di misterioso e negativo si dice che è qualcosa di “sinistro”.

Non si è mai capito fino in fondo perché, circa il 10% della popolazione, nascesse mancino. Alcuni pensavano fosse collegato al periodo di gestazione della madre che, se troppo stressante, avrebbe potuto far nascere figli mancini. Ma evidentemente non è questa la causa.

 

Potrebbe essere determinato dal midollo spinale 

Diversi studi già a partire dagli anni ’80 hanno scoperto che la nostra preferenza per la mano sinistra o destra è molto probabilmente determinata prima della nascita – gli screening con ultrasuoni suggeriscono che già fin dall’ottava settimana di gravidanza si può determinare quale sia la mano prediletta del neonato. Dalla 13a settimana nel grembo materno infatti i bambini tendono a succhiare il loro pollice o destro o sinistro.

In precedenza si pensava che le differenze genetiche tra emisfero destro e sinistro del cervello determinavano l’essere destrorso o mancino. Ma uno studio pubblicato l’anno scorso sulla rivista eLife ha messo in luce per la prima volta come forse la risposta potrebbe risiedere nel midollo spinale.

La ricerca – condotta da Sebastian Ocklenburg, Judith Schmitz e Onur Gunturkun della Ruhr University di Bochum, insieme ad altri colleghi provenienti da Paesi Bassi e Sud Africa – ha rilevato che l’attività genica nel midollo spinale durante lo sviluppo embrionale è asimmetrica e potrebbe essere ciò che induce una persona a essere destrorso o sinistrorso.

 

Perché i mancini sono così rari?

Nel 2012, i ricercatori della Northwestern University hanno sviluppato un modello matematico per mostrare che la percentuale di persone mancine era il risultato dell’evoluzione umana – in particolare, un equilibrio tra cooperazione e competizione. In altre parole, pensavano che, sebbene la causa principale dell’essere destrimani o mancini potesse essere genetica, ci fossero comunque dei fattori sociali in grado di spiegare meglio perchè il rapporto fosse di 1 a 9, ossia solo il 10% della popolazione fosse mancino.

“Più sociale è l’animale – dove la cooperazione è molto apprezzata – più la popolazione generale tenderà verso un lato”, ha affermato Daniel Abrams, assistente professore presso la McCormick School of Engineering and Applied Science che ha contribuito allo studio.

“Il fattore più importante per una società efficiente è un alto grado di cooperazione”, ha aggiunto. “Negli umani, questo ha portato a una maggioranza destrorsa”.

In altre parole l’evoluzione verso una società sempre più collaborativa ha favorito i destrimani selezionandoli sempre di più a discapito dei mancini. Se così fosse significherebbe che un tempo (migliaia e migliaia di anni fa considerando i tempi evolutivi) esistevano molti più mancini di oggi.

 

Nuovi studi

Judith Schmitz, uno degli autori , ha dichiarato che studi sui gemelli hanno dimostrato che il contributo della genetica per la determinazione di quale mano si utilizzi è di circa il 25%. Questo confermerebbe il ruolo di selezione evolutiva-sociale a favore dell’utilizzo della mano destra.

Il nuovo studio non è stato in grado di spiegare come mai, comunque, la maggior parte delle persone sia destrimana, ma Schmitz ha raccontato come una particolare ricerca sugli uccelli possa mostrare il ruolo della genetica e dell’ambiente nel determinare le cause di mancinismo o destrismo.

“Nel pollo e nei piccioni, un fattore genetico determina la posizione nell’uovo prima della schiusa – l’embrione è posizionato in modo tale che l’occhio destro sia rivolto verso il guscio semitrasparente, mentre l’occhio sinistro sia coperto dal corpo – spiega la dott.ssa Schmitz – così, l’occhio destro viene stimolato dalla luce prima della rottura dell’uovo, mentre quello di sinistra è per lo più privo di luce: questa combinazione di fattori genetici e ambientali (luce) induce un’asimmetria visiva. I piccioni e il pollo infatti sono migliori per discriminazione visiva, categorizzazione e memorizzazione di modelli visivi con l’occhio destro piuttosto che con l’occhio sinistro. Ma se le uova di pollo o di piccione vengono incubate nell’oscurità, non è più possibile ottenere lo sviluppo di questa asimmetria visiva.”

La vera ragione per cui le persone nascano mancine resta ancora un un mistero;  in parte perché i mancini sono spesso esclusi dalla ricerca scientifica, dicono gli esperti ed è difficile prevedere se un bambino sarà destro o mancino una volta nato.

Sappiamo una cosa però, è cioè che le differenze neurologiche tra persone mancine e destrimane sono piccole, e presunte distinzioni comportamentali o psicologiche sono state ampiamente ridimensionate.

 

Fonti:
https://www.newscientist.com/article/mg12717262-800-science-older-mothers-have-more-left-handed-babies/
https://elifesciences.org/articles/22784
http://rsif.royalsocietypublishing.org/content/early/2012/04/24/rsif.2012.0211
https://www.nature.com/articles/nrn3679

 

The following two tabs change content below.
Monica Mazzoleni

Monica Mazzoleni

Farmacista formulatore, esperta in fitoterapia
15 Condivisioni