I dieci benefici dello Shilajit

I dieci benefici dello Shilajit

Lo Shilajit, noto anche come pece minerale, è il risultato di un lungo processo di scomposizione di materiali di natura vegetale e minerali.

È una sostanza appiccicosa, nera come il catrame, che si trova in montagne rocciose ad alta quota. Usato per secoli dalla medicina ayurvedica indiana, questo composto ha molti benefici sulla salute.

I dieci benefici dello Shilajit

Quando usato correttamente, lo Shilajit può avere una serie di benefici sul corpo grazie all’alta concentrazione di acido fulvico e minerali in esso contenuti.

1. Funzioni cerebrali

Lo Shilajit può essere un valido alleato del nostro cervello: dallo svolgimento delle sue funzioni quotidiane, alla prevenzione e cura di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

Uno studio pubblicato sull’International Journal of Alzheimer’s Disease sottolinea come lo Shilajit, tradizionalmente usato per rallentare il processo di invecchiamento, abbia un notevole impatto nella prevenzione delle malattie cognitive.

2. Invecchiamento

Un altro studio ha sottolineato come l’acido fulvico, uno degli elementi chiave che compongono lo Shilajit, agisce come antiossidante e anti-infiammatorio. Aiuterebbe quindi a ridurre i radicali liberi e i danni cellulari della cute, due degli elementi chiave del processo di invecchiamento.

Integrare l’alimentazione con lo Shilajit può contribuire ad uno stato generale di vitalità e rallentare il processo di invecchiamento in alcune persone.

3. Anemia

L’anemia si sviluppa quando il sangue non ha abbastanza cellule salutari o emoglobina. Sono diverse le cause dell’anemia, tra cui la mancanza di ferro, che può causare diversi sintomi all’organismo:

  • Battito irregolare
  • Affaticamento e debolezza
  • Mani e piedi freddi
  • Mal di testa.

Questo perché lo Shilajit contiene alti livelli di acido umico e ferro, che potrebbero essere d’aiuto nella cura dell’anemia da deficit di ferro. È importante confrontarsi con il proprio dottore prima di prendere l’integratore a base di Shilajit.

4. Antiviralità

L’ampia gamma di minerali e composti trovati nello Shilajit può anche aiutare a combattere diversi virus in un ambiente isolato, come sottolinea uno studio. Ulteriori approfondimenti devono essere completati.

5. Fatica cronica

Uno studio condotto nel 2012, pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology, ha dimostrato come lo Shilajit aiuta a ridurre i sintomi della sindrome da fatica cronica. Migliorerebbe, infatti, la funzione cellulare, aumentando in modo naturale i livelli di energia del corpo.

6. Malessere dovuto ad altitudini elevate

I cambiamenti della pressione ad alta quota possono avere un forte impatto sulla salute: dal dolore all’affaticamento, dalla congestione del fegato a bassi livelli di ossigeno che vanno verso il cervello.

Poiché lo Shilajit è una sostanza complessa, composta da più di 80 minerali differenti, può essere d’aiuto nel ridurre i sintomi causati dall’altitudine.

Può migliorare i processi cognitivi, dare una spinta al sistema immunitario e ridurre le infiammazioni. Tutto ciò concorre a ridurre il malessere dovuto ad altitudini elevate.

7. Tumore al fegato

Lo Shilajit si rivela promettente nella lotta contro certi tipi di cellule tumorali. Aiuterebbe, infatti, a distruggere le cellule cancerose del fegato  e a bloccare la moltiplicazione delle cellule malate. Ulteriori studi sono necessari per confermare gli effetti anti-cancerogeni dello Shilajit.

8. Salute del cuore

Protegge il cuore e ne migliora lo stato di salute, ecco quanto confermato da un recente studio condotto sui topi.  

Gli animali che sono stati trattati con lo Shilajit prima di avere lesioni cardiache, hanno avuto danni inferiori rispetto a coloro che non erano stati sottoposti al trattamento.

È importante notare come lo Shilajit sia anche utile nel ridurre la pressione sanguigna. Tuttavia, i soggetti cardiopatici, non devono assolutamente assumere questa sostanza.

9. Obesità

Essere in sovrappeso può stancare i muscoli e sollecitare la funzione delle ossa. Uno studio pubblicato sul Journal of Medicinal Food ha sottolineato come le persone obese che hanno assunto un integratore a base di Shilajit hanno risposto meglio all’attività fisica rispetto a chi non lo aveva assunto. Questo perché lo Shilajit andrebbe ad attivare dei geni nel corpo che aiutano i muscoli dello scheletro ad adattarsi ai nuovi movimenti.

Notevoli i benefici: meno affaticamento e più forza nel tempo.

10. Fertilità

Infine, lo Shilajit aumenterebbe la fertilità maschile. Infatti, avrebbe migliorato la quantità e la motilità dello sperma dei partecipanti sterili di uno studio, a cui è stato somministrato lo Shilajit due volte al giorno per 90 giorni.

Un altro studio, invece, ha testato l’abilità dello Shilajit di aumentare i livelli di testosterone in volontari tra i 45 e i 55 anni in salute. I risultati sono stati molto positivi.

(Per approfondire la conoscenza dello Shilajit leggi qui: Proprietà e utilizzi dello Shilajit: il rimedio naturale che allunga la vita ).

The following two tabs change content below.

Redazione Sanifutura

Redazione

Ultimi post di Redazione Sanifutura (vedi tutti)