Menopausa felice con cristalli e piante benefiche

Menopausa felice con cristalli e piante benefiche

“La civiltà del benessere e dei consumi, la civiltà del tutto e subito, della conquista del meglio ad ogni costo, pone la menopausa, stato naturale e connaturato alla vita della donna, a livello di una sindrome”.

Al contrario la menopausa, così come il menarca, la gravidanza e l’allattamento, è un momento unico che non evidenzia la perdita di qualche cosa, bensì l’acquisto di un nuovo potere. Si manifesta la fine di un periodo e l’inizio di una trasformazione dell’essere e le energie del flusso che si arresta, possono essere utilizzate in modo differente.

Possiamo paragonare l’energia del ciclo ad un fiume che invece di continuare a scorrere nel suo letto si trasforma ed evapora cambiando stato. Questa energia più alta chiede di essere impiegata ad altri livelli, non meno creativi. La psiche è fortemente influenzata dal cambiamento di stato ponendo l’attenzione sul vuoto che si crea all’interno della donna ma ciò può essere riempito da tanto altro e soprattutto accettato per essere sublimato. 

Le pietre della menopausa

Secondo Helga Pottinger, che si occupa da diversi anni di cristalloterapia, vi sono tre pietre molto indicate in menopausa:

  • il Calcedonio, con sfumature di colore dal bianco al grigio azzurro, che riequilibra il sistema nervoso.
  • La Sodalite, simile ai lapislazzuli riequilibra l’umore e stimola il metabolismo.
  • La Sugilite (o Luvulite), che aiuta a compiere un passo ulteriore verso l’evoluzione della forza femminile. E’ caratterizzata da tutte le tonalità del violetto è in grado di esercitare un potere rigenerante e donare fiducia in se stessi.

Le piante benefiche per la menopausa

Le piante consigliate sono : 

  • la Cardiaca utile per risolvere palpitazioni e manifestazioni a carico del cuore legate ad un disturbo neuro-vegetativo.
  • la Melissa, la Valeriana e il Biancospino sono spesso utilizzate in casi di ansia e vampate da iperemotività.
  • La Cimicifuga invece è strettamente indicata in caso di vampate notturne.

Ma la pianta regina della menopausa è la Salvia: riconosciuta di grande utilità per le sue proprietà similestrogeniche, combatte ogni forma di sudorazione, tonifica gli organi del basso ventre, dona chiarezza mentale. In tisana o in fitoterapico è un ottimo rimedio.

Un bel bagno caldo può risultare indicato prima del sonno notturno per predisporre ad un buon riposo con:

  • tre gocce di Olio essenziale di Salvia sclarea
  • una di Geranio 
  • una di Ylang Ylang
Fonte: Manuale TERAPIE NATURALI & ERBE n° 114
The following two tabs change content below.