Perché non bisogna badare al risparmio quando si acquistano delle vitamine.

Perché non bisogna badare al risparmio quando si acquistano delle vitamine.

Gli integratori economici potrebbero non avere efficacia, meglio preferire quelli di buona qualità. 

Quando acquistiamo un integratore alimentare per cercare di stare meglio fare molta attenzione alla qualità di ciò che compriamo anche a costo di spendere un po’ di più.

Oggigiorno prestiamo molta più attenzione alla nostra salute rispetto al passato, curiamo il nostro stile di vita e spesso assumiamo degli integratori alimentari. Il 52% degli Americani ad esempio prendono quotidianamente vitamine o integratori. 

I ricercatori della Johns Hopkins Medicine ritengono però che le vitamine proposte dai brand più economici non hanno una grande efficacia e pur non essendo dannose non allontanano le patologie cardiache e non allungano la vita.

Gli integratori che sembrerebbero avere dei reali benefici per la salute sono quelli di omega-3 che riducono il rischio di infarto e le malattie coronariche rispettivamente dell’8% del 7%.

Si tratta comunque di dati approssimativi poiché si basano su risultati parziali e perché provengono da studi clinici ottenuti grazie ai finanziamenti dalle compagnie farmaceutiche.

Molti studi indipendenti confermano i benefici derivanti dall’assunzione di vitamine 

Attenzione però: l’acquisto di un integratore va visto come un investimento per la nostra salute e dovremmo sceglierne uno di buona qualità, magari spendendo un po’ di più, anziché cercare di risparmiare.

Fonti:

Annals of Internal medicine, 2019; doi: 10.7326 / M19-0341

https://annals.org/aim/article-abstract/2737825/effects-nutritional-supplements-dietary-interventions-cardiovascular-outcomes-umbrella-review-evidence

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Sanifutura

Redazione
Avatar

Ultimi post di Redazione Sanifutura (vedi tutti)